Logo Rai3

In evidenza

Puntate

Sedicesima puntata

in onda domenica 26 febbraio 2012 alle 23.40

    » Segnala ad un amico

    “Il naufragio spetta ai barconi dei migratori, come si permette un bastimento da crociera di affondare?” Parole amare, scritte – dopo il naufragio del Concordia  - da Erri De Luca. Parole che lui stesso spiega a “Lilit – In un mondo migliore”, il programma condotto da Debora Villa.

    Partendo dalle polemiche sulla cittadinanza ai figli degli immigrati e introdotto da un’intervista al giornalista Gabriel Del Grande, esperto di flussi migratori -  lo scrittore si sofferma sul concetto di accoglienza, sul problema dell’esclusione sociale degli stranieri, sulle paure che suscitano e sul rischio di escludere anche i loro figli dal nostro futuro.

    Tema della diversità sul quale, a “Lilit”, interviene anche Eva Robin’s che – partendo dalla propria condizione di persona “mista”, maschile e femminile insieme – analizza cosa significa accettare se stessi e farsi accettare.

    Gli stessi problemi vissuti - con il linguaggio della comicità – dal “maschio selvatico” Antonio Cornacchione, sempre in guerra con le donne. Nell’ultima puntata sembra avere definitivamente la meglio, fino al colpo di scena: l’arrivo della madre. Tornano, inoltre, il futuro raccontato da Daniele Bossari, che racconta come l’intelligenza artificiale potrà aiutarci perfino nella politica, e le lezioni della maestra di femminilità, Cristina Bugatty, che spiega a Debora Villa come sfruttare la paura per conquistare l’uomo.

    Il “Mondochevorrei” di Cecilia Vecchio, infine, è dedicato ai prodotti “made in carcere” realizzati dalle detenute di Lecce mentre, nell’anteprima, Rafael Didoni commenta con Debora Villa novità e curiosità dal mondo dei media.

    Rai.it

    Siti Rai online: 847